L'inverno ci costringe a recuperare le energie spese durante le giornate fredde. Come fare per sopportare le basse temperature e non ammalarsi? Semplice: con gli Alimenti Rivitalizzanti!

Gli Alimenti Rivitalizzanti sono quegli elementi si dovrebbero assumere in periodi di fiacchezza per la loro incredibile capacità di stimolare la forza vitale del nostro organismo.

Da abbinare con gli Alimenti Rivitalizzanti, ci sono anche le Barrette Energetiche: scopri la nostra guida su Come scegliere le Barrette Energetiche Naturali.  

Alimenti Rivitalizzanti: quali sono?

Gli Alimenti Rivitalizzanti sono essenzialmente il lievito di birra e i derivati commestibili della produzione delle api.

Nel primo caso si tratta di un alimento indicato per chi segue una alimentazione vegana. Nel secondo caso, è una scelta per gli onnivori e i vegetariani.

Questi Alimenti Rivitalizzanti sono indispensabili soprattutto ai giorni nostri, nei quali ci viene richiesto un maggiore sforzo fisico e mentale da un lato; e dall'altro, perché la qualità dei cibi e dell'ambiente in cui viviamo o lavoriamo non è sempre ottimale.  

Alimenti Rivitalizzanti: chi li deve assumere?

Per i ritmi e le necessità, i consumatori ideali di Alimenti Rivitalizzanti sono gli adulti sportivi o gli adulti che si sottopongono ad uno sforzo mentale intenso e i bambini nella fase di crescita.

Ovvio è che se uno vuole consumare il miele o la pappa reale, nelle dosi moderate, può farlo senza alcuna controindicazione.  

Alimenti Rivitalizzanti: il Lievito di Birra

Il Lievito di Birra è un fungo – dal nome scientifico, Saccharomyces Cerevisiae – che si stanzia sulle materie dolci zuccherine come la melassa o i cereali che raggiunto la fase di germogliazione.

Di solito, è usato nella panificazione tradizionale oppure nella fermentazione della birra. Quindi, esistono due tipologie di Lievito di Birra:

  • per la panificazione, detto lievito alto, che raggiunge una temperatura di 18°
  • per la birra, detto lievito basso, che rimangono ad una temperatura di 6°

Proprio quest'ultimo, è adoperato in polvere anche come condimento per energizzare o rivitalizzare i pasti.

Il Lievito di Birra è un alimenti ricchissimo in proteine, e in particolar modo, in vitamine del complesso B.

Perché è rivitalizzante?

  • Antianemico – disintossica favorendo il lavoro del fegato
  • Digestivo naturale
  • Ricostituente per la pelle, le unghie e i capelli

 

Come Assumerlo?

  • un cucchiaio in polvere – da condimento o sciolto in acqua
  • in compresse

 

Alimenti Rivitalizzanti: il Miele

Il Miele è un derivato prodotto dalle api che non ha bisogno di molte presentazioni. Infatti, tutti lo conoscono e almeno una volta nella vita hanno mangiato un cucchiaio di miele.

La composizione e le proprietà del Miele variano, però, in funzione della tipologia di Miele, della lavorazione e dell'eventuale cristallizzazione.

Ad ogni modo, tutti i mieli sono composti dal 20% di acqua e dal restante di zucchero – tra glucosio, fruttosio e polisaccaridi. Di proteine ne contiene un 1%.

Il Miele è piuttosto calorico, per ciò va consumato con molta moderazione e a basse temperature. Ma nella giusta dose giornaliera, rappresenta un ottimo alimenti medicamentoso.

Perché fa bene?

  • Fa bene all'apparto digerente – aiuta e regola la digestione
  • Fa bene all'apparato cardiovascolare – tonifica il cuore e facilita la vasodilatazione
  • fa bene all'apparato respiratorio – è un balsamo naturale per il raffreddore

Non da meno, si può usare anche come unguento esterno per velocizzare la cicatrizzazione di lievi ferite o calmare il prurito da punture.  

Alimenti Rivitalizzanti: il Polline

Altro Alimento che deve essere consumato in inverno è il Polline. Il Polline, come insegnano a scuola, è l'elemento fecondante delle piante e per questo motivo è ricchissimo di forza vitale, perché dà la vita.

A differenza del Miele, il Polline è costituito in maggioranza da Proteine e Zuccheri. Non mancano, ovviamente, le Vitamine.

Trucchi per il Polline: quando comprate il Polline non deve essere stato raccolto da oltre un anno ed essere stato posto sotto fonti di luce o fonti di calore, che vanificano le proprietà.

Perché fa bene?

  • Aiuta nei periodi di stanchezze mentale
  • Contrasta l'inappetenza
  • Migliora la digeribilità e il transito intestinale
  • Combatte l'ipercolesterolemia

 

Quali dosi?

La dose consigliata per un adulto in salute è un cucchiaio al giorno di Polline da masticare lentamente o dissolto in un bicchiere d'acqua.

Con questi tre alimenti, qualsiasi sportivo è in grado di affrontare al meglio l'inverno!